F2i potrebbe cedere una quota fino al 49% di F2i Aeroporti

Mauro Maia (F2i): “C’è già un forte interesse da parte di investitori internazionali, inclusi alcuni player ricchi di liquidità in Asia e Medio Oriente”

L’Agenzia Reuters ha riportato nel pomeriggio di ieri la notizia secondo cui il Fondo F2i, amministrato da Vito Gamberale, potrebbe cedere una quota fino al 49% di F2i Aeroporti, società veicolo interamente controllata da F2i.

Mauro Maia, Presidente di F2i Aeroporti e Senior Partner di F2i, ha dichiarato alla Reuters che F2i avrebbe dato mandato ad HSBC e Unicredit per portare avanti la cessione.

Secondo quanto dichiarato da Maia, sarebbero già stati contattati a livello internazionale più di cinquanta potenziali investitori, tra cui fondi pensione, fondi infrastrutturali ed investitori sovrani. Alcuni di loro avrebbero già manifestato interesse. Si tratterebbe in particolare di investitori dell’area asiatica e mediorientale, dotati di forte liquidità.

Stiamo offrendo una partecipazione di minoranza qualificata”, ha dichiarato Mauro Maia, “ ed insieme al nuovo partner continueremo a lavorare sul consolidamento del mercato”.

Secondo Reuters, il valore dell’operazione dovrebbe aggirarsi intorno ai 500 mila euro e le prime offerte non vincolanti sarebbero attese da F2i entro il mese di luglio.

L’operazione si dovrebbe articolare in due fasi. Successivamente alle offerte non vincolanti, tra settembre e ottobre è atteso il binding, mentre il closing dell’operazione, secondo quanto dichiarato da Mauro Maia è atteso entro fine 2014.

F2i Aeroporti è una società interamente controllata da F2i – Fondi italiani per le infrastrutture SGR. Attualmente il network aeroportuale di F2i Aeroporti include partecipazioni di maggioranza nelle società di gestione degli aeroporti di Napoli (Gesac) e Torino (Sagat), e quote di minoranza negli aeroporti di Milano, Bergamo e Bologna (attraverso SEA e Sagat), per un volume di traffico nazionale complessivo pari a circa il 35% del mercato.

L’articolo pubblicato da Reuters con le dichiarazioni di Mauro Maia è disponibile al seguente link:

http://borsaitaliana.it.reuters.com/article/businessNews/idITKBN0E21XZ20140522?sp=true